>

LA SPEZIA - 5 Terre in Yacht

Vai ai contenuti

Menu principale:

LA SPEZIA

DESTINAZIONI
La Spezia è il capoluogo della provincia, la città più ricca di servizi. Le sue origini sono antiche, ma è negli ultimi due secoli che la città è cresciuta e ha cambiato volto.

In passato la dominazione genovese non concesse mai il porto franco al piccolo centro spezzino né la possibilità di avere un qualsiasi tipo di approdo organizzato.

La svolta avvenne con l'arrivo di Napoleone che pensò di costruire il suo arsenale all'interno del golfo, viste le particolari condizioni orografiche. L'idea venne realizzata dai piemontesi che completarono i lavoro nel 1869. La Spezia divenne in breve tempo il centro più importante della zona, anche perché nel 1891 iniziò la costruzione del porto mercantile, una delle realtà più importanti della città odierna.
La città subì un terribile bombardamento durante la seconda guerra mondiale, ma la ricostruzione fu rapida e l'espansione inarrestabile: negli anni '70 gli spezzini erano oltre 125.000.


L'arsenale militare e il museo navale
Per decenni l'arsenale spezzino costruì le più imponenti corazzate del regno d'Italia, oggi le sue funzioni si limitano alla manutenzione delle unità navali dell'alto Tirreno. Gran parte delle strutture, come i bacini di carenaggio e il ponte girevole sono ancora come quando vennero costruiti. Per fare un tuffo nella storia della Marina militare alla Spezia non resta che fare visita al Museo navale.

Campiglia e Tramonti
Le cantinette appese alla collina che si getta impervia tra le onde del mare hanno prodotto per secoli il famoso sciacchetrà. La terra polverosa è stata addomesticata in terrazze che piano piano stanno tornando agli antichi splendori, e alle viti si uniscono i fichi d'india e lo zafferano, nuove colture che danno buoni risultati. L'uomo  ha fatto tanto per rendere unico questo posto, e basta osservare una volta sola il sole che muore nel mare delle Cinque terre per capire perché gli abitanti abbiano fatto di tutto per sopravvivere qui.
Torna ai contenuti | Torna al menu